Al via le Elezioni europee, saranno eletti 720 eurodeputati

Urne aperte tra il 6 e il 9 giugno, iniziano i Paesi Bassi, poi Irlanda e Slovacchia mentre la maggior parte dei Paesi voterà domenica 9

Sono i Paesi Bassi il primo Paese europeo ad andare alle urne per le Elezioni europee del 2024. Le consultazioni si terranno tra il 6 e il 9 giugno e i primi a completare il processo di voto saranno proprio gli olandesi, con le urne aperte dalle 7,30 fino alle 21 del 6 giugno.

L’Electoral Act che del 1976 istituì le elezioni dirette per il Parlamento europeo (le prime elezioni si tennero nel 1979) e in questi giorni i cittadini europei sceglieranno (non ovunque esprimendo direttamente la preferenza) 720 eurodeputati, 15 in più rispetto allo scorso mandato. In particolare la Germania porterà in parlamento 96 eurodeputati, la Francia 81, l’Italia 76, la Spagna 61, quindi Polonia 53, Romania 33, Paesi Bassi 31, Belgio 22, Grecia, Repubblica Ceca, Svezia, Portogallo e Ungheria 21, Austria 20, Bulgaria 17, Danimarca, Finlandia e Slovacchia 15, Irlanda 14, Croazia 12, Lituania 11, Slovenia e Lettonia 9, Estonia 7, Cipro, Lussemburgo e Malta 6.

I singoli Paesi organizzano le lezioni rispettando alcuni criteri guida: le elezioni devono svolgersi durante un periodo di quattro (da giovedì a domenica), il sistema è quello proporzionale, i cittadini dell’UE residenti in un altro paese dell’UE possono votare e candidarsi alle elezioni.

Gli elettori votano i partiti nazionali che poi confluiscono nei sette gruppi politici europei: Partito popolare europeo (Democratici cristiani), Alleanza progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo, Renew Europe, Verdi/Alleanza libera europea, Conservatori e Riformisti europei, Identità e Democrazia e il gruppo della Sinistra al Parlamento europeo – GUE/NGL.

Il 6 giugno si vota, come detto, nei Paesi Bassi, segue l’Irlanda il 7 giugno, Repubblica Ceca il 7 e 8 giugno, quindi sabato 8 sarà la volta di Lettonia, Malta e Slovacchia con l’Italia che terrà le urne aperte anche la domenica 9. Domenica 9 che è la giornata in cui voteranno tutti gli altri Paesi.