FMI: nel Regno Unito crescita economica più rapida del previsto

Per evitare un aumento incontrollato del debito pubblico il Governo britannico deve rastrellare 30 miliardi di sterline, aumentando le tasse o tagliando la spesa

Rishi Sunak

Con una ripresa della crescita più rapida del previsto, l’economia britannica si sta avvicinando a un “atterraggio morbido”, dopo una lieve recessione tecnica nel 2023.  A questa conclusione è arrivata una missione del Fondo monetario internazionale (FMI) che aveva vistato il Paese del “Brexit” per analizzare la situazione attuale e le prospettive di sviluppo dell’economia britannica. La valutazione è arrivata in concomitanza con l’aggiornamento delle previsioni di crescita del Regno Unito per il 2024-2025. Secondo gli esperti dell’FMI la crescita reale del PIL del Regno Unito nel 2024 sarà dello 0,7%, ovvero +0,2% rispetto alla stima precedente, mentre nel 2025 il prodotto interno lordo britannico dovrebbe crescere ancora dell’1,5 per cento.

“L’inflazione al consumo sta scendendo più rapidamente di quanto previsto lo scorso anno. Dal momento che la politica monetaria sta per raggiungere un punto di svolta, la tempistica e il ritmo dei tagli dei tassi devono bilanciare attentamente i rischi sia di un allentamento prematuro, che di quello deciso in ritardo”, hanno scritto gli esperti dell’FMI in un comunicato.

Secondo il Fondo monetario, in vista delle elezioni legislative britanniche, in programma per la fine del 2024 – gennaio del 2025, il prossimo Governo del Regno Unito dovrà trovare 30 miliardi di sterline (35 miliardi di euro) attraverso “aumenti delle tasse o tagli alla spesa per contenere la crescita del debito pubblico”. Chiunque vinca le prossime elezioni parlamentari tra conservatori e laboristi, hanno sottolineato i rappresentanti dell’FMI, il Paese si troverà di fronte a “scelte difficili”. Gli esperti del Fondo monetario hanno messo in guardia l’attuale primo ministro, Rishi Sunak, da “ulteriori tagli fiscali a breve termine”, nonostante il miglioramento delle prospettive di crescita economica.