Mattarella, le Nazioni unite e la sfida del multilateralismo

Il presidente della Repubblica italiana sarà a New York dal 5 al 7 maggio, il suo intervento all'ONU è titolato: “Italia, Nazioni Unite e multilateralismo per affrontare le sfide comuni”

Un approccio multilaterale per affrontare le sfide globali. Sarà questo il tema del discorso che il Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, pronuncerà di fronte all’Assemblea Generale il cui titolo “Italia, Nazioni Unite e multilateralismo per affrontare le sfide comuni”.

Il 6 maggio Mattarella aprirà invece i lavori al Palazzo di Vetro dove si terrà la Conferenza sullo stato di attuazione dell’obiettivo di sviluppo sostenibile 16 “Pace, Giustizia ed Istituzioni Forti” e poi avrà un faccia a faccia con il Segretario generale Antonio Guterres.

Come si evince dal titolo del discorso e come anticipa l’ANSA, Mattarella parlerà all’ONU dell’importanza e delle forza di un approccio multilaterale in contrapposizione alla divisione in blocchi che si sta delineando con sempre maggior forza. In particolare in questo contesto di crisi la contrapposizione tra “Occidente” e resto del Mondo, tra “Nord globale” contro “Sud globale” è pericolosa e può essere contenuta solo dalle Nazioni unite. Che vanno tuttavia riformate e rafforzate.

Mattarella dedicherà la sua visita a New York esclusivamente all’ONU e non incontrerà nessun esponente dell’amministrazione statunitense. Era invece in programma una visita alla Columbia che è però saltata a causa dei recenti disordini che hanno investito l’università.