Von der Leyen e Al Sisi firmano un partenariato UE – Egitto

Al Cairo è in arrivo un pacchetto da 7,4 miliardi di euro da Bruxelles

Abdel Fattah Al Sisi, presidente dell’Egitto, Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Ue hanno firmato al termine di un vertice al Cairo una dichiarazione congiunta per un partenariato strategico Ue-Egitto.

Al centro degli accordi, che prevedono aiuti per 7,4 miliardi di euro all’Egitto, le sfide relative alla sicurezza alimentare, idrica, energetica, progetti di sviluppo e il tema delle migrazioni.

Al Cairo erano presenti anche il cancelliere austriaco Karl
Nehammer, il primo ministro belga Alexander De Croo, il presidente cipriota Nikos Christodoulides, il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis, e i premier italiano Giorgia Meloni.

“L’Unione europea riconosce l’Egitto come partner affidabile e il suo ruolo geostrategico unico e vitale di pilastro della sicurezza, della moderazione e della pace nella regione del Mediterraneo, del Vicino Oriente e dell’Africa – ha commentato Ursula von der Leyen.

“La Repubblica Araba d’Egitto e l’Unione Europea hanno concordato di elevare la loro relazione al livello di un partenariato strategico e globale, basato sui valori di equità e sul rispetto e la fiducia reciproci – si legge nella dichiarazione congiunta UE-Egitto – I due partner, consapevoli del rapporto storico che li lega da millenni, hanno ribadito il loro impegno a consolidare il loro rapporto di lunga durata, forgiato da stretti legami geografici, culturali, politici, economici e tra i popoli, con l’obiettivo di approfondire la stabilità, la pace e la prosperità condivise”.

Giorgia Meloni ha sottolineato l’importanza dell’accordo “per fronteggiare i flussi dei migranti, apprezziamo gli sforzi dell’Egitto in questo senso, e aspiriamo a lavorare insieme più di prima per aiutare gli Stati d’origine e quelli di transito”. Per far questo serviranno “investimenti e assistenza per prevenire l’immigrazione illegale, per aiutare questi Stati a fronteggiare i trafficanti di migranti”. Il premier italiano ha anche parlato del Piano Mattei di cooperazione con l’Africa “che è in fase di realizzazione e ammonta a 5 miliardi di euro, e l’Egitto ne fa parte”.